IL GIORNALINO DI 
Candy Candy

 


Candy Candy è uno dei primissimi manga giunti in Italia grazie al boom dei cartoni giapponesi; proprio grazie al successo televisivo, la Fabbri decise di pubblicare l'intero fumetto (pubblicato in Giappone nel 1975) da cui era tratto il cartone. 

Arrivò all'interno della pubblicazione settimanale  chiamata Candy Candy e venne suddiviso in ben 77 numeri. Visto però l'enorme successo si decise di continuare le avventure della sfortunata orfanella con tutta una nuova serie di improbabili e mirabolanti avventure completamente ideate e disegnate in Italia, che portarono il giornalino di Candy fino a 326 numeri!


Casa editrice: Fabbri
Inizio pubblicazione: 1 Settembre 1980
Fine pubblicazione: 28 Dicembre 1986
Periodicità: settimanale 
Serie composta da: 326 numeri 
Prezzo di copertina: 500 - 1500  lire


Clicca sull'immagine per visualizzarla di dimensioni maggiori


La presentazione del fumetto

Il fumetto originale non arrivò nella sua veste giapponese, ma venne ricolorato (probabilmente per avvicinarlo al gusto occidentale dei bambini abituati a Topolino e compagnia bella) e in alcuni casi censurato.
All'inizio il giornalino era un piccolo spillato di trentadue pagine con all'interno solo il fumetto più la rubrica delle letterine dei bambini e delle pubblicità (naturalmente di oggetti riguardanti l'orfanella). 
Già dal numero 23 però aumentano le pagine che vengono portate a 48 e vengono aggiunte numerose rubriche dedicate alle ragazzine, come pettinarsi, come vestirsi, le linee moda per la scuola e così via, lo sport, i viaggi l'oroscopo...
E' la stessa Candy che annuncia le novità sia sulla copertina che sulla pagina della presentazione... 

Viene anche inserito un indice proprio perchè ora le rubriche sono molte.


Clicca sulle immagini per visualizzarle di dimensioni maggiori


Il numero 23

La presentazione

L'indice


Praticamente in ogni numero c'era qualcosa in omaggio, delle cartoline, dei piccoli block notes o adesivi, ma si poterono avere anche regali di notevole dimensione e interesse  come il diario scolastico abbinato al numero 207, o l'album di figurine ed un pacchetto di Georgie abbinati al numero 209, o ancora il dizionarietto dei nomi suddiviso in fascicoli a partire dal numero 77 fino all'81 e che era poi da rilegare con un dorsettino di plastica (sempre fornito tramite il giornalino).


Numerosi erano anche i concorsi, il primo dei quali prevedeva usa sorta di raccolta punti. I punti altro non erano che i cuoricini presenti sulla copertina che erano stati numerati (è anche a causa di questo concorso che spesso si trovano dei giornalini con la copertina tagliata!).
Il concorso venne lanciato nel numero 8, si dovevano raccogliere i cuoricini per i successivi 4 numeri per un totale di 5 cuoricini, questi dovevano essere spediti e poi veniva estratto un premio finale. La vincitrice venne pubblicata sul numero 25... e vinse un fantastico viaggio a Courmayeur!
Nei numeri successivi vennero poi messi in nomi di tantissimi altri estratti che vinsero una tuta da sci...
 

Clicca sulle immagini per visualizzarle di dimensioni maggiori


Il giornalino di Candy man mano si modificò aumentando le pagine, le rubriche, le pubblicità ecc.. fino ad arrivare a pubblicare al suo interno anche altri  shojio manga importanti, anch'essi ancora inediti in Italia, come Luna (dal numero 96 del 1 Agosto 1982), Susy del Far West (dal numero 97 dell' 8 Agosto 1982), Kitty la stella del circo (dal numero 145 del 10 Luglio 1983), Juliet (dal numero 169 del 25 Dicembre 1983), Via col vento ( dal numero 174 del 29 Gennaio 1984) e altri tra cui spicca l'unico che, anni più tardi, abbiamo potuto rivedere nella sua interezza e senza censure e cioè Georgie ( dal numero 211 del 11 Ottobre 1984)....


Alcuni esempi dei fumetti pubblicati, clicca sull'immagine per visualizzarle di dimensioni maggiori.


Via col vento

Lo specchio magico

La storia di Alice

Georgie

Luna


Naturalmente non si può non ricordare il fumetto che aumentò ancora di piu' le vendite di Candy Candy tanto da meritarsi poi una seconda serie in vendita completamente distinta, stiamo parlando di Lady Oscar!
Anche se pesantemente riveduto, censurato e colorato fu pubblicato per intero a partire dal numero 105 fino al numero 210 spillato all'interno delle pagine centrali del giornalino, in questo modo lo si poteva staccare e collezionare a parte.. era infatti fornito anche di una copertina. L'intero elenco delle copertine lo potete vedere nella pagina dedicata.

Arrivati al numero 78, come si diceva, le avventure proseguirono grazie ad un gruppo di disegnatori italiani facenti parte dello staff di If.
I testi erano di Alfredo ed Andreina Saio con Marcello Toninelli, i disegni di Ambra Costa, Luigi Mausoli, Corrado Musap, Marco Torricelli e Manlio Truscia.
Dal numero 78 cambia anche il formato del giornalino che diventa di poco più piccolo.

E' la stessa Candy Candy ad annunciare il cambiamento, anche se non si è ben capito perchè annuncia una terza serie del fumetto... mentre fino a quel momento era una storia unica, probabilmente errori dell'adattamento italiano.
Oltre che nel formato, il giornalino cambia anche leggermente nell'impaginazione della copertina che presenta la scritta "Le nuove storie di Candy" e il numero del giornalino diventa molto più evidente di prima.

 

Clicca sulle immagini per visualizzarle di dimensioni maggiori


Il Numero 78

La presentazione

Candy annuncia il fumetto


Il tratto del fumetto made in Italy è di qualità decisamente inferiore rispetto a quello originale, ma si difende comunque bene!

Arriviamo poi al numero 175 dove la testata cambia ancora il nome e diventa "Candy Candy TV Junior", in quanto si "fonde" con la rivista TV Junior. Dal numero 241 cambia nuovamente nome e diventa "Candyssima", nome che mantiene fino alla fine della pubblicazione avvenuta con il numero 326.
L'intera serie poteva essere raccolta rilegandola in 18 copertine cartonate, tutte diverse e numerate, che vennero messe in commercio nelle edicole e andavano comunque essere comprate a parte.



Cnady Tv Junior

Candyssima


A partire dal numero 241 vengono nuovamente ristampate le avventure originali del fumetto, mentre dal numero 259 inizia la ristampa di quello di Lady Oscar.

L'intera serie venne poi pubblicata anche in raccolte, per un totale di 129 numeri, che uscirono in edicola tra il 1981 e il 1986, e nelle quali venivano comunque regalati ancora dei poster, adesivi e materiale vario.
 


LE COPERTINE

Qui di seguito, organizzate in pagine distinte, troverete tutte le copertine fino al numero 77 (tutti i numeri costituenti il manga originale).

Non è finita qui.. cliccando poi su ogni copertina si aprirà l'intera scansione del fumetto!!
Fino a quando non potremo vedere in Italia una versione manga di Candy, quello della Fabbri degli anni '80 è l'unica pubblicazione italiana di questa opera.

Buona navigazione e... buona lettura!!


- dal numero 1  al numero 20
- dal numero 21 al numero 40
- dal numero 41 al numero 60
- dal numero 61 al numero 77

 


Torna all'indice dei giornalini